Mots-clefs

001_bologna portici 180

Un treno di ombre

Un treno di ombre
corre sgangherato
sul foglio sbiancato
di un sogno affannato.

Un treno di sguardi
si affaccia sui riti
sui gesti arditi
sui vestiti sgualciti.

Un treno di parole
cerca disperato
il corpo innamorato
di un incontro mancato.

Il dolore è una paralisi gelata
nel letto vuoto della notte
dove rincorro il sussurro illeggibile
della tua bocca.

Giovanni Merloni

Questa poesia è protetta dal ©Copyright.