Mots-clefs

001_musa_musetto antique 740

Musa, musica, muso, musetto (1977)

Musa, musica, muso, musetto
camminiamo per Praga
i tuoi gomiti bianchi, tondi
i miei polpacci gelati
il naso gli occhi assonnati semichiusi
verso angoli di ghiaccio
castelli laghi cattedrali.

Ho scavato un tunnel
nel tuo corpo. Dall’infanzia in poi
sono stato il tuo amante
il tuo accompagnatore
giocavo con le parole dell’amore
e le tue cosce
lambivano le rugiada del prato
la sonnolenza di alberi rasoterra.

Il tuo collo
perdonami
da quel foulard
che riassume
l’iride di una cascata
di baci freschi
di gambe mie e tue
intrecciate sonnolente
calde bagnate
sollevate verso il lenzuolo dipinto
del soffitto
dei cavalieri in marcia.

La battaglia di lance e mazze
e corazze di cuoio
e merletti e vecchi vestiti a strati
le mie mani di ghiaccio
livide, ferite
la mia bocca bruciata
gli occhi pesti
ma come un automa
che sta dormendo
che sta nel sogno raffreddato
di una immane fatica.

Anche così riesco a cercarti
a immaginarti
nel fiume verde marino
i capelli umidi
il corpo rosa
la calma bizzarra
di un nuoto tra pesci azzurri.

002_musa_musetto 740

E la colazione sull’erba
i pasticcini sul collo
la foga Rubens
ci assale
ci conquista
ci dilata le membra
Isabella
Angelica
Bradamante
Elisabetta Prima.

Giovanni Merloni

écrit ou proposé par : Giovanni Merloni. Première et Dernière modification 27 février 2013

TEXTE ORIGINAL EN FRANÇAIS : http://wp.me/p2Wcn6-lk

CE BLOG EST SOUS LICENCE CREATIVE COMMONS

Licence Creative Commons

Ce(tte) œuvre est mise à disposition selon les termes de la Licence Creative Commons Attribution – Pas d’Utilisation Commerciale – Pas de Modification 3.0 non transposé.