Mots-clefs

001_allende x blog 740

Recinto della solitudine

Recinto della solitudine
la tua guancia, il tuo collo fresco
le mie parole ingoiate
la dolorosa assuefazione ai passi contro il vento
all’espressione fatua di un sorriso morto.

Recinto degli occhi
costernati come specchi di ghiaccio.

Recinto delle stagioni
che piovono e si infilano
negli odori dei vestiti.

002_enclos 740

Recinto di una corsa affannata, a piedi nudi
sui vetri delle tue collane.

Recinto della morte affacciata verso la vita.

Recinto dello stomaco caldo
del cibo immobile, dei capelli afflosciati
delle mani senza verso.

Recinto dell’amore costretto a fuggire
verso stelle buie.

Recinto di una musica lontana
che non posso ascoltare.

Recinto degli oggetti ammassati
che lambiscono appena l’orizzonte fermo
della disperazione.

Giovanni Merloni

TESTO IN FRANCESE 

Questa poesia è protetta da ©Copyright