Mots-clefs

001_joli monde001 180

Caro mondo (2006)

Caro mondo
sfiorato dai viaggiatori
inghiottito dalle nuvole
strapazzato dall’acqua e dal sole.

Caro mondo
incomprensibile bengodi dei balocchi
incorreggibile covo di ingiustizie
a chi troppo a chi zero via zero.

Caro mondo
unico e raro
e tanto caro
letto di Procuste
filo spinato
campo minato
ma anche prato
dove ha amato il soldato.

Caro mondo
dipinto su uno sfondo
colorato e fecondo.

Caro mondo
che si diverte un mondo
che riflette, in fondo
che talvolta va a fondo
in un pozzo senza fondo.

Caro mondo
biondo, immondo
(siamo sicuri che è rotondo?)
caro mondo iracondo
dove piuttosto mi nascondo
dove piuttosto affondo.

Caro mondo
dai tombini d’acqua sporca
risorgono stuoli di morti in fila indiana
tutti per mano come figurine di carta
insieme a topi e gatti e altri randagi.

002_joli monde002 180Cara terra
Inghilterra, Canberra, Volterra
si sferra un’altra guerra
cara terra che mai si afferra
dove il mio cuore si rinserra
dove la mia voglia si atterra.

Caro mondo di terra
se sorpasso Gibilterra
la paura mi afferra.

Cara acqua
sono un pesce fuor d’acqua
un lavandino che sciacqua
cara acqua che scialacqua
dove il mio vino si annacqua
e se non piove stracqua.

Caro mondo d’acqua
l’innocente portaacqua
finirà a pane e acqua.

Caro fuoco
incendio fioco, fatuo gioco
fuoco roco che dura poco
caro fuoco promosso capocuoco
dove brucia il pungitopo
dove muore il mio scopo.

Caro mondo di fuoco
ogni bel gioco dura poco
il mio letto brucia fioco.

Cara aria
Aulularia, Solaria, Bellaria
l’aria è bella perchéè varia
cara aria sommaria
dove muoio di malaria
dove il pino fa buon’aria.

Caro mondo d’aria
respirando come un paria
la mia vita è meno varia.

Cara luce
perla rara che brilluce
spaventapasseri e Polluce
cara luce che seduce
mentre fai lo sguardo truce
mentre io ti amo in nuce.

Caro mondo di luce
quei due corpi in controluce
non son oro che riluce.

Caro silenzio
Massenzio, Crescenzio, Terenzio
un ronzio turba il silenzio
caro silenzio tra fumi d’assenzio
tra le tue braccia sono Fulgenzio
tra le sue braccia sono Prudenzio.

Caro mondo di silenzio
viola violino violenzio
è bell’e finito il buonsenzio.

003_joli monde003 180Caro mondo
immondo, giocondo
furibondo, anacondo
caro mondo giramondo
dove non c’è mai fondo
dove niente è profondo

Caro mondo di terra e di luce
Caro mondo di acqua e di fuoco
Caro mondo d’aria e di silenzio
Fulgenzio seduce Bellaria
Scialacqua fa il finimondo col Cuoco
Polluce afferra Gibilterra.

Caro mondo girotondo
Caro mondo profondo
Caro mondo senz’aria e in controluce
Caro mondo biondo
Caro mondo sott’acqua e in silenzio
Caro mondo ti confondo
Caro mondo di cielo e terra
Caro mondo tutti giù per terra.

Giovanni Merloni

écrit ou proposé par : Giovanni Merloni. Première et Dernière modification 21 avril 2014

TEXTE EN FRANÇAIS

CE BLOG EST SOUS LICENCE CREATIVE COMMONS

Licence Creative Commons

Ce(tte) œuvre est mise à disposition selon les termes de la Licence Creative Commons Attribution – Pas d’Utilisation Commerciale – Pas de Modification 3.0 non transposé.