Mots-clefs

001_le possédé 740Giovanni Merloni, Le possedé, gouache su carta, 2012

Bilbao (2013)

Una strada dopo un’altra strada.
E ci sei tu che balli tra la folla
indifferente alla musica che t’inonda.

Andiamo pure a Bilbao
a rovistare tra le oche
tra svolazzanti pensieri perduti.

Una piazza senza alberi, senza sole
avvolta in un profumo di desolazione
dove io mi nascondo per non soffrire.

Andiamo, correndo
dentro la nuvola di case
della città ricostruita in mente.

Un rumore di passi, un fragore di risa
su di me e sulla mia inadeguatezza
mentre tu balli nella musica inesistente.

Andiamo pure a Bilbao
dove la musica assolata
ancheggia tra i ballerini.

Giovanni Merloni

TEXTE EN FRANÇAIS

Questa poesia è protetta da ©Copyright