Mots-clefs

000b_i re magi 63 180

Il ticchettio della pioggia

I.
Il ticchettio della pioggia
mesto nel freddo buio.

Attraverso i vetri appannati
scopro la mia vita.

Scopro nell’insistenza
dell’acqua che sgorga
il pericolo del mondo.

Scopro nella leggera difesa
del vetro ondulato
la sua finzione.

007_provino_012 180

II.
Non credo al peccato

Il mondo crede di peccare
ma vive nella sua ignoranza

Non credo all’inganno
perché chi inganna
lo fa senza saperlo

Non credo alla morte ingiusta
perché l’uomo l’aspetta.

Non credo, non spero,
vivo soltanto, in questo mondo.

In questo mondo vuoto
vivo una vita ignota.

Giovanni Merloni

TEXTE EN FRANÇAIS

Questa poesia è protetta da ©Copyright