Mots-clefs

001_monotonie 180Monotonia (1971)

Monotonia, ti tengo per mano
sei bionda e sottile
hai seni come pugni chiusi
hai labbra come città bruciate
hai occhi come panorami in cartolina
hai voci diverse
per un destino uguale
per un letto invaso da stracci
e rottami.

Hai la voce dell’ambulanza
hai la voce di una televisione idiota
hai la voce di bambini in prigione
hai la voce muta del boia.

002_monotonie 180

Monotonia, latente angustia
di uomini costretti
a litigare tra loro
per conservare intatta
la logica sterile
del potere costituito.

Monotonia, stai per imbavagliarmi
per diventare un abito
una maschera
un filtro tra quello che penso
e quello che faccio.

Non ti voglio mai perdere
mai mai mai…

Giovanni Merloni

écrit ou proposé par : Giovanni Merloni. Première et Dernière modification 7 avril  2014

TEXTE EN FRANÇAIS

CE BLOG EST SOUS LICENCE CREATIVE COMMONS

Licence Creative Commons

Ce(tte) œuvre est mise à disposition selon les termes de la Licence Creative Commons Attribution – Pas d’Utilisation Commerciale – Pas de Modification 3.0 non transposé