Mots-clefs

001_chanson pendulaire 001 180Canzone pendolare (2005), al ritmo di Io ho in mente te, dell’Equipe 84

Ogni mattina
uoo uoo
transito sotto gli archi
esco da Roma
entro nel tunnel di luce
di Cristoforo Colombo
di Bavastro, di Giorgione
e Caravaggio.

Nomi di via di piazza
di slargo
dove transita il tuo miraggio
o un cargo
o un gruppo di pedoni
o un mercato improvvisato
o un prato desolato.

002_chanson pendulaire 002 180

Anche oggi
uoo uoo
vòlto assai prima
di perdermi
per distrazione
nel flusso obbligato
nella corte infinita
che transita impunita
sul tapirrulan della vita.

Vòlto prima
di restare calamitato
dall’abitudine del tuo nome
dal richiamo imperioso
delle tue gonne
prima di fermarmi, confuso
di fronte al tuo viso
che guarda stupito
dal bancone del bar.

Vòlto prima
(quasi una curva a gomito)
(ingoiando il vomito)
(sospirando il fremito)
(trattenendo il battito)
e mi ficco
minimale e strano
in un vialetto sporco
dove transitano zoppi
gli amanti delusi
i giovani diventati vecchi
le donnette vestite di specchi.

003_chanson pendulaire 003 180

Mon amour
a due passi dal mare
la città gioca
si finge speciale
direzionale lavorativa
attiva. Invece tutti si perdono
si mescolano si guardano
si snobbano si sfottono
cincischiano
uoo uoo
sudano
uoo uoo
dicendo bugie
sospirando magie
consapevoli o no
di dividere te da me
ancor più di quel muro bucato
che entra ed esce
da Roma.

004_chanson pendulaire 004 180

Ora lascio la macchina
(un parcheggio
lontano da te
si trova sempre)
o ancora un pò
mi fermo a sentire
il disco rotto ininterrotto
uoo uoo
che non si sa
rassegnare.

005_chanson pendulaire 005 180

Giovanni Merloni

écrit ou proposé par : Giovanni Merloni. Première et Dernière modification 24 mai  2014

TEXTE EN FRANÇAIS

CE BLOG EST SOUS LICENCE CREATIVE COMMONS

Licence Creative Commons

Ce(tte) œuvre est mise à disposition selon les termes de la Licence Creative Commons Attribution – Pas d’Utilisation Commerciale – Pas de Modification 3.0 non transposé.