Mots-clefs

donna tra i manichini x blog_ter

Il tuo volto è il tuo nome

Il tuo volto è il tuo nome.
Le tue labbra, la penombra del tuo sguardo
la mia solitudine sono il tuo nome.

Sotto città bianche sprofondano
i nostri corpi di terra.
Nel silenzio è inutile chiamarti
è inutile cercarti nelle mille vie.
Gridare il tuo nome e il tuo volto.
Dall’alto campanile
il mio sguardo ti insegue
dentro al tuo labirinto di foglie.

Non ti afferra la vetrina di cose
che hai rigettato.
Non puoi trovarmi
Non ti vedo.

Ora questo tempo dissipato,
questo scacciapensieri di carte bianche
e il rantolo inutile
di questo corpo violentato sono il tuo nome.

Il tuo volto è il tuo nome.
Le tue labbra, la penombra del tuo sguardo
la mia solitudine sono il tuo nome.

Giovanni Merloni

De « Il treno della mente » (« Le train de l’esprit »), Edizioni dell’Oleandro, Rome 2000 — ISBN 88-86600-77-1

Première publication 22 janvier 2013 et Dernière modification 5 juillet 2015

TEXTE EN FRANÇAIS

Questa poesia è protetta dal ©Copyright.