Mots-clefs

001_tetti di roma BN def nuova 740

Giovanni Merloni, 14 luglio a Roma

Amore e asfalto

Io di te scherzo
l’odor di saponetta
la calza che ti scende.
Io con te
mi diverto a spoetizzare
la tua moda pervertita
e aggiornata
come un egoista sentimentale
che fornica e spara a vista.

Un rimedio
allo sproloquio
al dolore per la noia
è un letto in mezzo alla strada
di questo inestricabile quartiere
di lacche e borsette
è un abbraccio davanti a questa gente
indignata lussuriosa sgomenta assassina
davanti a questi alberi dritti a guardare
è un ingorgo stradale
delle vie erogene
tra gli alambicchi polverosi
di una liturgia conformista
è il bacio di due lingue di sangue
nel giaciglio mortale di una chiesa buia.

002_République part 740

Ciao, mia bella e mocciosa,
meglio non approfondire troppo
e respirare nel fondo del naso
gli aghi di pino e lo stordimento
del raffreddore
camminando veloci, unò-dué
tra le ombre del nostro
quattordici luglio.

Giovanni Merloni

 

Questa poesia è protetta da ©Copyright